26 Novembre 2022

LA SARDINIA NON FU MAI DOMINATA DA NESSUN POPOLO ESTRANEO

LA SARDINIA NON FU MAI DOMINATA DA NESSUN POPOLO ESTRANEO

LA SARDINIA NON FU MAI DOMINATA DA NESSUN POPOLO ESTRANEO

LA SARDINIA NON FU MAI DOMINATA DA NESSUN POPOLO ESTRANEO

La sciocca credenza che la Sardinia fosse invasa e dominata da una marea di popolazioni estranee al popolo che le diede il nome è un falso storico che purtroppo è insegnato tutt’oggi ne libri scolastici scritti da autentici ignoranti nell’argomento “Storia di Sardinia”, spesso di nazionalità non sarda.

Credo sia giunto il momento di fare chiarezza storica documentata seriamente.

Vediamo: Solitamente sono elencati i Popoli che l’avrebbero invasa e conquistata.

Li vediamo in ordine cronologico, partendo dai periodi storici datati e documentati.

“Fenici”. Questi sarebbero stati i primi.

Chiariamo subito che si tratta di nome assolutamente inventato da un popolo nato nello stesso periodo della loro apparizione: il fatidico 8° sec. a.C.

Parliamo dei Greci che arrivarono nella terra greca in quella data.

Essi vedevano queste flotte di “Rossi” (questo il significato della parola “fenici” passargli davanti, senza conoscerne l’identità.

Sapevano solo che arrivavano da Oriente.

Da Kanaan, Palestina, Siria, Israel … Peccato che nei nostri libri abbiamo identificato questi popoli di “Pellerossa” con Libu a Tiro, Sardana ad Akko, Shakalasa ad Azor, Tjekker a Dor e Byblos … etc.

Si insomma i “fenici” dei greci erano né più né meno che Popoli del Mare insedi tisi da quelle parti dopo l?invasione del 1200 a.C.

Quindi il MINCULPOP fascista prima e gli ARCHEOBUONI italici poi hanno continuato ad accontentarsi della teoria greca. I primi per l’usanza fascista di accettare solo documenti che dessero gloria a Roma.

Ossia testi greci e romani e nient’altro. I secondi semplicemente per pura ignavia e ignoranza conseguente.

Cartaginesi, a leggere i testi degli storici romani come Solino e altri, erano semplicemente alleati da sempre, fin dai tempi delle incursioni dei Libu e Sardana in Egitto.

Essi infatti erano Libu. Solino nei suoi scritti chiarisce che I Sardi (Sardana) erano dalla parte dei Cartaginesi anche quando si verificò la rivolta dei mercenari stanziati nell’Isola. Infatti cacciarono i Mercenari, imbarcandoli su navi dirette (purtroppo) a Roma.

Che trovò in questo modo il Casus Belli per attaccare la Sardinia.

Roma, in parte riuscì a conquistare l’Isola, chiamandola seconda provincia romana.

Peccato che non poteva chiamarsi così, per il semplice motivo che Roma non completò mai interamente la conquista. La Barbagia pare che …

Vandali. La Sardinia fece parte dell’Impero vandalico, come regno autonomo, lo dimostra il fatto che essi, i vandali, sostarono nel golfo di Cagliari per approvvigionarsi di legna per costruire la flotta che avrebbe attuato il sacco di Roma nel 455 con Genserico.

Il fatto è che l’approvvigionamento avvenne in … Corsica! Che senso aveva, se la Sardinia fosse stata dominio vandalico? • Bisanzio, episodio non degno di nota, troppo evanescente.

Mori-Barbareschi attaccarono spesso la Sardinia.

Furono però i loro storici a scrivere che: “In quanto ai Sardi, sempre con l’armi al fianco, imbattibili e fieri … In Sardinia noi ANDAMMO, LE DEMMO, LE PRENDEMMO … TORNAMMO”.

A parte quindi le incursioni dei pirati barbareschi che fecero dei tentativi, portando con se qualche schiavo … alla fine anche loro dovettero arrendersi all’evidenza.

Anche perché i sardi una volta organizzatisi li aspettavano facendone a loro volta degli schiavi. Ecco spiegato il motivo di alcuni “resti” di nomi di persone e di qualche villaggio o zona chiamati: Drugall, Sarrabus …

Pisani e Genovesi si limitarono alla presenza commerciale in alcuni centri dell’Isola, come Castello (Pisani nel quartiere di Cagliari). Castel Sardo, già Castel Doria, sede del marito della Judikessa sarda Leonora d’Arborea.

Qualche parentela dovuta a qualche eredità di alleanze o matrimoni nel Judikato di Gallura con i Visconti di Pisa.

Spagnoli. La Spagna, non riuscendo a spuntarla con le armi comprò il Judikato di Arborea che comprendeva il 90% dell’isola. Guglielmo III di Narbona, Giudice d’Arborea, cede i suoi diritti giudicali al re Alfonso il Magnanimo per 100.000 fiorini d’oro.

Savoia. Qui deponiamo le armi. I Savoia ebbero la Sardinia in cambio della Sicilia, senza che i Sardi manco lo sapessero.

E’ nota la storia del nobile in lite con un suo avversario che vistosi obbligato dagli sgherri savoia a pagare quanto non riteneva giusto, disse che si “sarebbe appellato a Madrid”.

Decenni dopo il passaggio del regno di Sardinia ai Savoia. Libri di Leonardo Melis, fatti per essere contestati, poi discussi, invidiati, infine copiati

di Leonardo Melis

Articolo Protetto da Copyright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: