26 Novembre 2022

La pietra dell’incoronazione” o Pietra di Giacobbe, CITATA DALLA BIBBIA e descritta nel nuovo libro di LEONARDO MELIS

La pietra dell'incoronazione" o Pietra di Giacobbe, CITATA DALLA BIBBIA e descritta nel nuovo libro di LEONARDO MELIS

La PIETRA di  JAKOB:  Profezia sul trono inglese

Sisara racconta:

La pietra dell'incoronazione" o Pietra di Giacobbe, CITATA DALLA BIBBIA e descritta nel nuovo libro di LEONARDO MELIS

<Prima della nascita del nostro grande Padre Jussuph, Padre di due Terre e Padre di faraone, suo padre Jakob Grande Re dei nostri antenati Hykos, si recò nel Paese di Harran, ove avrebbe scelto la sua consorte madre di Jussuph. Harran era la città gemella di Ur, ove il padre di Abram gestiva il Sacerdozio di Sin, come pure a Ur prima della migrazione verso il Nord. Il nostro avo Jakob durante il cammino si accampò in una zona a cui lui stesso diede il nome di Bet.El, Casa di Dio. Egli stanco per il viaggio si addormentò fuori dalla tenda, scegliendo un sasso per poggiarvi la testa. La notte sognò che Dio gli parlava in mezzo a schiere di angeli che salivano e scendevano usando una scala che univa la Terra al Cielo. Al suo risveglio egli benedisse la pietra ungendola con olio sacro. Chiedendo al Dio di quel luogo che lo guidasse nella ricerca della sua sposa che gli avrebbe dato un figlio che un giorno diventò Padre di faraone e faraone lui stesso(?): Jussuph.

                Questa pietra è probabile che finisse in Egitto con un destino misterioso. Per altri è qui nel nostro Regno di Israel dentro il tempio di Dan, forse dentro l’Arca Santa. (Sisara racconta al figlio Kareh). Una profezia però è legata al “Talismano”:

“la Pietra sarà portata nelle Terre dei Tuatha de Dana, un piccolo regno farà la sua fortuna, poi un re confinante depredò il territorio, forse alla ricerca della Pietra. Naturalmente la trovò e la fece sua. Il suo regno divenne potente fino a diventare uno dei più grandi imperi della Storia. Finchè i tempi cambiarono e quel regno dovette restituire la Pietra ai governanti del piccolo Regno confinante, che intanto aveva inglobato. Non passeranno che pochi anni e l’ex grande impero, ora un regno comunque potente, ma in declino, dovette perdere l’ultimo governante capace. I discendenti, odiati per la loro incapacità “furono” cacciati dal loro stesso popolo, come una delle ultime monarchie del Mondo”.

Nota dell’Autore:

<Parliamo della Pietra di Jakob, che sarebbe conservata in Inghilterra e, da qualche anno, sarebbe tornata in Scozia.

                Intorno al 500 d.C. il re Murtag MacErc la diede a suo fratello Fergus per l’incoronazione di quest’ultimo come sovrano del regno di Dalriada, un regno localizzato parte in Irlanda del Nord. Nel 1296 il re d’Inghilterra Edoardo I conquistò la Scozia che diventò parte del Regno Unito. Prese la pietra e la fece trasportare a Londra dove nel 1301 fu fatta inglobare in un trono di rovere; e fu collocato nell’Abbazia di Westminster. (nicolettadematthaeis.wordpress.com).>

Pare che la profezia sia sul punto di avverarsi proprio in questi giorni in cui scriviamo: Ieri, 08/09/2022 la regina d’Inghilterra, il sovrano più longevo pare della storia,  muore a 96 anni. Il suo erede, il principe Charles, che prende il nome di Carlo III, non pare che goda affatto del favore del popolo, che non gli perdona la morte dell’adorata principessa Diana.

Da: “I Popoli del Mare, Sisara generale Sardana in Israel”

di Leonardo Melis

Articolo Protetto da copyright

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: