I Popoli del Mare | ARCHEOBUONI ARROGANTI

I Popoli del Mare | ARCHEOBUONI ARROGANTI

I Popoli del Mare e gli Archeobuoni Arroganti

I Popoli del Mare | ARCHEOBUONI ARROGANTI

I Popoli del Mare | ARCHEOBUONI ARROGANTI

Il caso della querelle da parte di alcuni Archeobuoni nei confronti della Rai riguardo il programma Linea Verde che aveva osato intervistare Leonardo Melis sui Popoli del Mare e sui Sardana in particolare nel Febbraio 2019 la dice lunga su questi personaggi che noi chiamiamo “amorevolmente” con questo nomignolo per distinguerli dai Veri Archeologi che faticano per fare onestamente  il  loro mestiere, mentre “loro” sono dietro le loro scrivanie a sentenziare “Feniciate” a destra e a manca.

Leonardo fu invitato dalla Rai su segnalazione di un caro amico che si occupa di “energia delle pietre”, anche lui invitato alla trasmissione insieme a un altro collega scrittore.

Una settimana prima facemmo un sopraluogo al sito  dove doveva svolgersi l’intervista;  un pozzo Sacro nelle vicinanze di Olbia.

Il personale della Rai si dichiarò entusiasta dello scenario, dicemmo loro che però avrebbero dovuto chiedere alla Sovrintendenza i permessi.

Cosa che fecero ma, come seppi dopo, il sovrintendente pretese di fare lui l’intervista nel Pozzo Sacro, così dovemmo ripiegare su un altro splendido scenario al Villaggio Altura, che ricordava una Zigurat mesopotamica, come si vede dai filmati.

Purtroppo però, quando il servizio andò in onda, la bile implacabile degli Archeobuoni si scatenò contro al stessa Rai che aveva osato “permettere a un dilettante di fare un’intervista sulla storia dei Sardi e per di più un tecnico della Rai stessa aveva osato mettere nel sottopancia del video l’appellativo  scrittore e archeologo riferito a Leonardo Melis”! Sostenedo una sorta di millantato credito e di false attribuzioni di titoli da parte di Leonardo.

Il quale Leonardo Melis, pur avendo partecipato a scavi in Egitto e all’Estero (in Italia non ha autorizzazioni) e scoperto città sulla Jara e un Nuraghe completamente azzurro e effettuate altre scoperte di Scritte dei Popoli del Mare e persino una Zigurat in quel di Pozzomaggiore, mai … ripetiamo mai si è attribuito il titolo di Archeologo, essendo egli accreditato nel mondo come Scrittore e studioso dei Popoli del Mare.

Il primo in Italia dopo due secoli di più o meno voluta DAMNATIO MAMORIAE su questi Popoli nostri Avi.

L’articolo del giornale locale che pubblichiamo sotto spiega che gli Archeobuoni (oseremmo dire L’ARCHEOBUONO) di Olbia coinvolsero anche la CIA (Confederazione Archeologica Italiana), il cui presidente pensò di attaccare Leonardo sul web.

Mal gliene incolse! Come lo stesso articolo spiega.

Noi non abbiamo un buon rapporto con la Stampa sarda (per motivi loro), dobbiamo però dire che stavolta non hanno dato addosso a Leonardo Melis, come si legge dal pezzo evidenziato.

Pur se per correttezza il giornale avrebbe dovuto dare a Leonardo  la possibilità di dire la sua, pensiamo non si sia fatto coinvolgere dalle affermazioni spesso non veritiere dell’Archeobuono.

Pare comunque che  la cosa non finisse con la lettera di “diffida” alla Rai; piuttosto (pare) ci sia stato addirittura un processo in seguito a una denuncia archeobuonica.

Processo che però (pare) abbia dato ragione alla Rai.

Così va la Scienza e soprattutto la Storia, gestita in Sardinia da personaggi che non hanno alcun interesse né all’Isola né ai suoi abitanti.

Essendo essi per il 90 % non Sardi.

Con tutto il rispetto per l’Archeologia e per gli Archeologi sardi e non

Quelli che non si “allineano” a queste prepotenze. 

I Popoli del Mare | ARCHEOBUONI ARROGANTI

di Leonardo Melis

Articolo Protetto da Copyright

Leave A Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Related Posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: