DENDERA i Misteri di Osiride: POPOLI del MARE

DENDERA i Misteri di Osiride: POPOLI del MARE

Estratto del Libro DENDERA i Misteri di Osiride: POPOLI del MARE

DENDERA i Misteri di Osiride: Popoli Del Mare

Egitto: Deir el Medinet.

Un tempietto dimenticato.

Un incredibile laboratorio pieno di congegni e apparecchiature scientifiche impossibili e bellissimi.

Non ultima la rappresentazione del prototipo dell’Arca di Mose e la sua tremenda potenza dovuta alla conoscenza dell’Elettricità.

DENDERA i Misteri di Osiride: POPOLI del MARE

Galvani scoprì l’elettricità sul corpo di una rana.

La rana è raffigurata al posto della gigantesca sfera che sovrasta l’Arca nel nostro tempietto!

Un generatore di corrente usato insieme all’altro generatore che Mario Pincherle ha scoperto all’interno della Grande Piramide e che fu portato in Egitto dagli Urim (coloro che uscirono da Ur) e che fu usato da coloro che gli uomini credevano essere Dei.

Un generatore a cui si ispirò Tesla per la sua torre che traeva elettricità dalla Terra stessa.

La resurrezione di Osiride: Heket in forma di rana presiede.

Strani cavi elettrici corrono lungo il lettino.

Iside in forma di falco si accoppia con il membro resuscitato del consorte.

A questa scena si ispirò Mary Shelley per il suo romanzo, Frankenstein.

Lo Djed: In Egitto trovammo lo Djed in ogni rappresentazione, sia geroglifica che nelle scene dei bassorilievi delle pitture dei templi.

Lo vedemmo sorreggere le “lampade” a Dendera.

Lo trovammo “avvitato” ad altre lampade in altro.

Lo abbiamo trovato addirittura in…

Sardinia! Una nostra scoperta, di cui parleremo ancora.. in “Shardana la Bibbia degli Urim”

Articolo Protetto da Copyright

Per Info e Contatti

    Leave A Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Related Posts

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: