LA STORIA

 

 

   Premio Sergio Atzeni "Firma d'Autore 2005 "

    Premio Accademia Arborense "Ricerca Storica"

------------------------------------------------------------------

 

E ora leggiamo la Storia con la nuova edizione di "Shardana i Popoli del Mare"

                                                      

  

 

   I Popoli del Mare per gli Egizi venivano "dai Paesi stranieri, dalle Isole dell'Occidente", essi infatti li conoscevano già dall'invasione degli Hyxos, che sembra fossero proprio i Popoli del Mare. Ma nelle isole occidentali erano arrivati verso il 2.300 a.C. provenienti dall'Asia Minore. Il dio - eroe eponimo era Sandan (Sardan, Sardus) figlio di Eracle ed Eracle stesso, identificato anche con Marduk, Dioniso, Eshum,Visnù, Asclepio...ci piace pensare che il personaggio mitologico rappresentato nella statuetta ritrovata nel Santuario federale di Abini (Sardinia) sia proprio Sandan, egli infatti ha, come Marduk 4 occhi, ha 4 braccia come i Veda indù (ma anche come Apollo a Sparta), ha le antenne (o corna) come gli Dei mesopotamici.

  A bordo di incredibili navi, che solo i Vichinghi (loro discendenti) riusciranno a imitare, essi scorrevano il Mediterraneo e si avventuravano nelle rotte oceaniche, arrivando a circumnavigare l'Africa per prelevare, dalle miniere di Simbabhwe, lo stagno necessario per la produzione del bronzo, di cui avevano il monopolio. Per impedire che altri li imitassero, posero le Colonne d'Eracle (o degli Eraclidi, così i Greci chiamavano i Shardana) a delimitare il Mondo. Omero descrive queste navi parlando dei Feaci: "esse non hanno bisogno di timone o timoniere, ma vanno col pensiero dell'uomo solcando il mare e l'abisso, avvolte in nebbia e vapore vanno sicure e indistruttibili conoscendo del mare ogni contrada". Perché non avessero bisogno di timone e timoniere è stato scoperto su una nave cartaginese da un noto archeologo italiano, che ha trovato una stele con raffigurata una trireme con uno strano attrezzo montato sul cassero, identico all'altrettanto strano pennone con tanto di anello rotante e "mezzaluna" della navicella sopra raffigurata... (Vedi pagina delle NAVI)

 

    A fianco: Bronzetto Sardo (1500 a.C. circa)  identico ai guerrieri rappresentati a Medinet Abu (sopra) e ai soldati della Guardia Reale nelle pareti del tempio di Abu Simbel (grafico, sotto....)

 

.

 

I personaggi a fianco: 1) arciere con armamento mesopotamico-  2) mercenario di stanza in Egitto (è raffigurato anche nel tempio di Medinet-abu) -  3) Shardana-Sandan-Marduk -  4) Mater Mediterranea (Mamai=Grande Madre) -  5) Capo militare o Judex, col caratteristico saluto con mano aperta, che Omero attribuì ai Feaci -  6) ancora Sandan - 7) arciere con armatura shardana.

 

Cronologia:  

 

2.450 a.C: Sargon di Akkad fonda la dinastia Sargonide (Sandanide... Sardanide?), è un "Salvato dalle acque", come Osiride, Viracocha, Mosè, Perseo, Romolo ecc.

2.300: Una terribile carestia costringe i Popoli dell'Asia Minore a migrare verso Occidente. Prime installazioni nel Libano-Palestina e nelle isole maggiori del Mediterraneo Occidentale.Periodo Biblico: "E Abramo uscì da UR dei CALDEI (Keltoi, Celti, Galli, Galati...?)"...

  <<UR:    Le tre direzioni prese dalle Genti "Che uscirono da Ur dei Kaldei" e che diedero origine ai POPOLI DEL MARE. I cerchi in verde sono le sedi in cui lasciarono il "Marchio" del Labirinto.

2000: Keltoi sarà il nome che prenderanno i discendenti del gruppo che si dirigerà verso Nord, risalendo e colonizzando il DANubio. I Romani li chiameranno Galli

2000: Boristene (DNiepr)  e DviNa, ma anche Il TANai (DON) sono le vie che prese un altro gruppo che, sbucando nel Baltico dal golfo di Riga, colonizzeranno le Terre del Nord (Penisola ScanDINava, DANmark, Irlanda... i TUATHA DE DANA!)

1.800. Stonhenge, tempio megalitico, è costruito da popolazioni provenienti dall'Asia Minore(?)

 

1.700: invasione dell'Egitto da parte degli Hiksos, distruzione della prima Civiltà Cretese, della Civiltà insediata a Minorca, distruzione di Troja IV. Periodo Biblico: Carestia, Giacobbe ed Ebrei in Egitto.

  Carro da guerra Shardana (1350 a.C.) identico ai Carri da guerra che gli Hyksos introdussero in Egitto e identico ai carri AKEI e DANAI (Museo di Cagliari)

1.600: Hattusil fonda l'impero Ittita. Nascita di Micene (Akwasha, Achei).

1.568-1.520: Il faraone Amon-Mose (Amose) caccia gli Hyksos dall'Alto Egitto.

1.530-20: Tuthmosis I sconfigge il Mitanni e la Siria, dove militano contingenti Shardana.

1.500-1.400: le Baleari e la Corsica sono conquistate da Popolazioni provenienti dalla Sardegna: Minorca = Nure.

1.500-1.470. l'isola di Thera (Santorini) sparisce in seguito a un'eruzione vulcanica. Comincia la decadenza di Creta.

1.400: gli Akaiasa e i loro alleati distruggono Creta e l'impero minoico. Plutarco: "I Sardana (Shardana o Eraclidi) conquistano Lemno e Imbro, rapiscono le donne ateniesi e si stabiliscono a Creta". Simonide di Ceo: "durante il primo sbarco vengono catturati alcuni Sardi, che vengono condotti a morire fra le braccia arroventate della statua bronzea di Talo, i Sardi vanno incontro alla morte ridendo (Sardus gelo, riso sardonico)"

 1.351: ambasciatori dei Popoli del Mare portano doni al faraone Amenophe IV (Akenaton) e alla regina Nefertiti, invitandoli a tornare al Culto dell'Unico Grande Dio (della Grande Madre). La nave degli ambasciatori proveniva da Simbabwe(?), è probabile che il relitto di ULUBURUM (ULUBURUN) sia questa nave. A bordo sono state trovate armi shardana, lingotti oxide del tipo di Serra Ilixi (Isili-NU), avorio, ebano, denti di ippopotamo, una Tonnellata di STAGNO e... il sigillo di Nefertiti! 

 

1.294: battaglia di Qadesh: Ramses II si salva dall'attacco degli Ittiti con l'aiuto della guardia personale costituita da 520 mercenari Shardana (vedi guerrieri con scudo rotondo e elmo con le corna, i più vicini al trono di Ramessu). Altri Shardana combattono al fianco degli Ittiti stessi, Ramses li chiama Shardana del mare, dal cuore ribelle.

1.290: un micidiale attacco è portato all'Egitto di Ramessu (Ramesse II) da parte dei Popoli del Mare, guidati dai Shardana. insieme ai

Shardana sono anche i loro amici fidati Pheleset. a fianco: bronzetti sardi raffiguranti un Pheleset e uno Shardana.

1.278: Esodo.  Un gruppo numeroso di perseguitati religiosi guidati da un principe egizio, forse seguace di Akenathon, lascia l'Egitto, con loro un contingente di mercenari Shardana (Sardana) di stanza nel Delta che farà da scorta nel lungo cammino. Mosè (Toth-Mose) li include nella tribù di Dan che, una volta arrivati nella Terra Promessa, "andrà ad abitare sulle navi" e una parte di essa scomparirà per sempre in modo misterioso. Insieme ai Shardana vengono arruolati anche i Tjeker o Teucri (Tribù di Aser e Issacar) che però si insedieranno in Palestina, dove fonderanno la città di DOR e  dove troveranno i loro alleati Pheleset (Filistei).

Guerriero con elmo cornuto (Shardana) su stele ( Beth-Saida) segno della presenza shardana in Palestina e Kanaan.

1.220: Meneptah deve affrontare una coalizione capeggiata dai re Libu, i cui alleati sono: Akayasa, Thursha, Shakalasa, Washasa e Shardana (Sardana, Denien, Danai).

  

1.200-1.180 :  l'invasione più grande e definitiva dei Popoli del Mare devasta tutto il territorio asiatico e il Mediterraneo Orientale. Agli altri gruppi già conosciuti si aggiungono Danuna e Sakssar provenienti dalle Isole del Nord (Irlanda, Norvegia, Danimarca e isole del Baltico). Ugarit e Corinto sono distrutte, l'Impero Ittita e quello Miceneo cancellati, le città rase al suolo e gli abitanti passati a fil di spada. Una flotta capeggiata da Shardana e Akayasa si dirige verso il Delta con l'intento di annientare l'Egitto stesso. Ramses III riesce a fermarli grazie all'intervento dei mercenari Shardana di stanza in Egitto che tratteranno un accordo con i loro antichi fratelli. Ramses si vanterà poi di aver battuto per primo i più fantastici guerrieri del passato!

1.180: Akayasa (Achei), Sher-Dan, Danuna (Danai) e i loro alleati distruggono Troja VII. Personalmente non siamo concordi con questa data e preferiamo l'altra accettata da alcuni studiosi, precedente di circa 60-70 anni. Ciò concorda meglio con l'invasione del 1200, che tra l'altro distrusse Micene e le città Achee che avevano partecipato alla guerra di Troja.

 

1.050: i Pheleset (Filistei) completano la colonizzazione del territorio che da loro prenderà il nome di Palestina. Periodo biblico: I Giudici.

1.000: fondazione di Sardi e ricostruzione delle città fenicie, i cui abitanti prenderanno il mare sulle antiche rotte dei Shardana. Periodo biblico: I Re.

945:Shesonk, generale dei mercenari LIBU e SHARDANA, prende il potere in Egitto e fonda la XXII dinastia. Assale il regno di Juda e depreda i tesori del Tempio  (anche l'Arca dell'Alleanza?).

 

900: I Lidi, governati dagli Eraclidi-Shardana (SARDANA), sbarcano nella Penisola Italica e si uniscono agli Umbri, i loro capi sono designati fra i dignitari Sardi (Strabone). "Soliti sunt esse reges Etruscorum, qui Sardi appellantur" (Festo).

814: fondazione di Cartagine. Gli abitanti delle città del Libano, sotto la pressione degli Assiri, emigrano verso il Mediterraneo Occidentale. Ad esse si aggiunge la Tribù di DAN, che da questo momento sparirà del tutto.  Nello stesso periodo, secondo i Greci, i Fenici approdano in Sardinia, la loro antica patria, che avevano lasciato nel 1200, durante l'invasione che li portò nelle coste dell'Asia Minore e in Egitto.

753: Roma è fondata da alcuni giovani pastori capeggiati da Romolo, Un "salvato dalle acque" Come Sargon e Mosè.  (Rom-Ulus in etrusco: "fondatore della città di...")

658: Gyge si impadronisce del potere in Lydia, uccidendo Gandaule l'ultimo dei re Eraclidi (Erodoto).

616-509: Roma è governata da re Thursa (Etruschi), chiamati "Sardi".

 

  540: Malco generale cartaginese sbarca in Sardegna con un esercito di 80.000 uomini e viene battuto da un esercito Sardo  (rappresentato nelle statue di MONTI PRAMA, scoperte nel 1974 e misteriosamente scomparse). Nello stesso periodo, nel Mare Sardo, avviene la battaglia navale di Aleria (Alalia) città focese di Corsica contro una flotta congiunta di 120 navi etrusche e cartaginesi. La così detta Storia ufficiale si riferisce a questo episodio per indicare la fine della preistoria sarda! 

530: Tartesso è distrutta dai Cartaginesi. Asdrubale e Amilcare, figli di Magone, sbarcano in Sardegna con un potente esercito. Asdrubale muore in combattimento e i Cartaginesi sono respinti. (Giustino).

350: Saccheggio di Roma da parte dei Celti (Keltoi, Galli, Galati), la loro origine: l'alto DANubio (Erodoto).

 

 

   Spade Celtiche (Keltoi) da Campi di Urne (1350-1200 a.C.) sono identiche alle spade del Museo di Copenaghen (Tuatha de Dana) e

 

alla spada Shardana del museo di Sassari... identiche in tutto... elsa, lama, fregi... come fatte in serie, dallo stesso stampo! (Alcune di queste foto ci sono state gentilmente inviate dall'amico Felice Vinci, autore di "Omero nel Baltico").
325: Alessandro Magno riceve a Babilonia un'ambasciata dei Sardi. E' un segno di una sovranità dei Sardi ancora esistente, nonostante la presenza di Cartagine nell'Isola.
215: Le città Shardana, con a capo Kornus, il cui Judice era Ampsicora, attaccano le legioni romane di stanza a Karalis. Ad esse si uniscono le tribù Nuragiche, fra cui Ilienses e Balari, mentre i Gallilenses (Marmilla e Trexenta) attaccano continuamente le legioni che osano avventurarsi all'interno... da cui un giorno usciranno i leggendari Judex....e la Storia continua..

 

.  IL NUOVO LIBRO DI L. MELIS Vedi il contenuto su:  I PRINCIPI DI DAN

   

 

 

I LIBRI SONO ACQUISTABILI

   A  €. 15 (€. 20 i Custodi del Tempo) + SPESE POSTALI

(con €. 3  arriva per RACCOMANDATA)  €. 6 per l'estero.

Oppure con Post Pay O bonifico Bancario Senza Spese di Spedizione (per l'Italia)

 

O anche : Presso l'autore  Leonardo Melis via Valentia, sn, 08034 Laconi (NU) 

mailto:shardanaleo@shardana.org  oppure

 

T.Fax 348.3385454

 

 

Egitto, gennaio 1998:  Leonardo Melis alla ricerca di conferme (anche in pieno deserto a dorso di dromedario e di fuoristrada).

Egitto 2009: Leonardo nel Raemesseum alla ricerca di altre immagini dei Shardana

 

 

Recensiti da    LIBRO DEL MESE DI Ottobre 2002 (SHARDANA I POPOLI DEL MARE)

E a febbraio 2006  "i PRINCIPI DI DAN

Il libro di leonardo melis presente al 2° Convegno Mondiale sul matriarcato in TEXAS (USA)... vedi:

 :http://www.second-congress-matriarchal-studies.com/birnbaum.html

ATTENZIONE! !!!!!!!!

 E' concesso scaricare foto e testi citando i riferimenti e le fonti (Titolo del libro, sito web e autore). 

Diversamente è fatto divieto di appropriarsi DI TALE MATERIALE

per scopi di qualsiasi genere, se non privati. 

L'Autore.

VAI A:    

 Le Navi               I Calcolatori del Tempo 

 

Shardana: the Sea Peoples HOME ***

PER eventuali Conferenze nel territorio consulta la pag.

    INCONTRI CON L'AUTORE

LINK DEGLI AMICI